Consultare il sito InvisibleNation.com

Global Heart Hub lancia un programma per far conoscere una “Invisible Nation” che convive con l’ASCVD, la prima causa di morte nel mondo

  • Global Heart Hub è una rete globale di organizzazioni di pazienti con patologie cardiache finalizzata a indurre un cambiamento sistemico che affronti il problema posto dall’ASCVD mediante la riduzione e la prevenzione di molti dei 15 milioni di decessi che questa malattia provoca ogni anno in tutto il mondo.
  • La malattia cardiovascolare aterosclerotica (abbreviata in ASCVD) è la causa sottostante l’85% dei decessi correlati a infarti e ictus.
  • Nell’ambito di una speciale collaborazione, Global Heart Hub lavora insieme a Novartis per portare alla luce una vera e propria “Invisible Nation” che convive con l’ASCVD e per ridurre i decessi prevenibili nonché il carico economico sui sistemi sanitari

Galway, Irlanda, 19 ottobre 2021

Global Heart Hub è lieto di presentare Invisible Nation, un programma destinato a mettere in luce e cambiare la realtà della malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD), una malattia silenziosa e cronica che colpisce 300 milioni di persone in tutto il mondo. Grazie al contributo di una rete globale di organizzazioni di pazienti cardiopatici e di loro sostenitori, il programma Invisible Nation, creato in collaborazione con Novartis, si propone di coinvolgere tutte le parti interessate nel campo delle malattie cardiovascolari.

Invisible Nation si batte affinché vengano intraprese azioni di definizione delle politiche volte a riscrivere il modo in cui i governi, i sistemi sanitari e tutte le parti interessate possono collaborare al fine di modificare la traiettoria dell’ASCVD e dare inizio a un calo generazionale dei decessi per cause cardiovascolari. Questo programma contribuirà a ridurre i 15 milioni di decessi per ASCVD all’anno e le enormi implicazioni finanziarie dell’attuale immobilismo, portando alla luce un innegabile problema di salute pubblica globale, nascosto pur essendo in bella vista.

Sebbene la grande maggioranza dei decessi correlati all’ASCVD sia prevenibile, la maggior parte dei Paesi è incredibilmente lontana dal raggiungimento dell’obiettivo stabilito dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) di una riduzione del 25% della mortalità cardiovascolare entro il 2025. Portando l’attenzione

sulla prima causa di infarto, ictus e morte, Invisible Nation intende dare il via a conversazioni, ispirare azioni e innescare un cambiamento sistemico in modo che non sia più possibile ignorare il carico dell’ASCVD non diagnosticata e non gestita.

“Molti saranno sorpresi di scoprire che milioni e milioni di persone ogni anno muoiono di ASCVD, ma saranno ancora più sconvolti di sapere che questi numeri superano di circa il 60% il totale dei decessi attribuiti al cancro”, ha affermato Neil Johnson, Direttore esecutivo di Global Heart Hub. “Si tratta di un fatto scioccante, se si considera che fino all’80% degli eventi cardiovascolari può essere prevenuto. Le organizzazioni di pazienti hanno la responsabilità, e ora l’opportunità, di portare l’attenzione sulla realtà dell’ASCVD e far conoscere gli ostacoli che devono affrontare coloro che convivono con questa patologia per migliorare il proprio stato di salute. Una maggiore consapevolezza è il primo passo per innescare il cambiamento”.

“Non sono molte le persone che non hanno una storia da raccontare su un caro colpito da una patologia cardiovascolare. L’ASCVD è la causa principale di questa crisi globale associata alle malattie cardiache e non possiamo ignorarla. Ho molto a cuore questa causa e sono orgogliosa che Novartis collabori con Global Heart Hub per dare il via al cambiamento. Continueremo a lavorare insieme ai nostri partner in tutto il mondo per far conoscere questa Invisible Nation e garantire alle persone affette da ASCVD le cure di cui hanno bisogno”, ha dichiarato Marie-France Tschudin, Presidente di Novartis Pharmaceuticals.

A partire da oggi, Global Heart Hub inizierà a collaborare con le organizzazioni affiliate al coinvolgimento delle parti interessate allo scopo di sviluppare un piano d’azione e allineare le diverse iniziative intese ad aiutare governi e sistemi sanitari a raggiungere l’obiettivo posto dalla OMS: una riduzione del 25% della mortalità per cause cardiovascolari entro il 2025. Novartis assisterà il movimento guidato dalla comunità offrendo il proprio aiuto ai membri della coalizione, così che possano accedere alle informazioni e alle evidenze necessarie per confrontarsi con i sistemi sanitari, le autorità sanitarie e i policy maker locali.

Se sei un sostenitore dei malati, un paziente o un’organizzazione professionale all’interno della comunità cardiovascolare, con la tua voce puoi rappresentare Invisible Nation e contribuire a fare la differenza.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.InvisibleNation.com.